Accademia di Belle Arti | Venezia

description

A.A. 2007-2023 Docente: Paola Moro
AFAM ABTEC38 Corso di “Tecniche di Modellazione Digitale 3D” | “AutoCAD per la Scenografia” | “Tecnologia e Applicazioni Digitali per le Arti Visive”.
Corso di Laurea in Scenografia | Architettura di Scena | Nuove tecnologie per le Arti.

Clicca il sito web seguente ACCADEMIA DI BELLE ARTI www.accademiavenezia.it

AutoCAD software leader nel settore per la progettazione CAD, il disegno, la modellazione, il disegno architettonico e l’ingegneria in 2D e 3D.

Negli studi tecnici oggi Autocad e’ il punto di riferimento nella fascia dei programmi di progettazione. In questo quadro si inserisce la necessità di conoscere e saper utilizzare nel modo più adeguato Autocad, il programma di progettazione 3D più diffuso al mondo nel campo del disegno tecnico al computer che comprende al suo interno tutte le funzionalità necessarie per lo svolgimento delle attività progettuali combinando elevata professionalità ed elevate prestazioni per l‘Architettura, la Meccanica e il Design.

Obiettivi principali sono l’apprendimento di Autocad per sfruttare le potenzialità e le innovazioni della progettazione assistita Cad e ottimizzare il flusso di lavoro per il disegno tecnico digitale dal disegno bidimensionale al modello virtuale 3D per la generazione di un progetto ad alto livello, sviluppando il reale processo produttivo, dall’impostazione iniziale del progetto fino al rendering finito, da consegnare al cliente; l’approfondimento degli strumenti per l’elaborazione e la comunicazione del progetto, oltre che le funzioni necessarie alle fasi di modellazione, inquadratura, illuminazione, studio dei materiali e rendering, permettendo di anticipare la realtà, ossia di rappresentare in fase di progettazione la simulazione realistica del progetto, prima ancora della sua realizzazione definitiva, consentendo la possibilità di valutare a priori i diversi elementi, il loro impatto visivo, la percezione della morfologia dei volumi descrivibili al 100% e la loro funzionalità, per l’efficacia comunicativa nella presentazione dell’opera; la formazione di una figura professionale, che sia in grado di operare nel disegno tecnico, di utilizzare gli strumenti di modellazione interagendo con i volumi in tempo reale con la loro ideazione, controllando le forme e gli ingombri, di utilizzare i layers e le ricche librerie, le funzionalità 3D per la progettazione tecnica e per la realizzazione di elaborati tecnici specifici (prospetti, sezioni, assonometrie, prospettive…) e renderings, con applicazioni di innumerevoli punti di vista, luci e materiali, con una gestione dello spazio semplice ed intuitiva, allo scopo di favorire la creatività del progettista e facilitarne il lavoro in ogni fase, dal rilievo al disegno esecutivo, consentendo di ottenere risultati altamente professionali in tempi brevi e comunicare in maniera chiara e veloce l’essenza del progetto.